Privacy Policy
Crea sito

Vittorio Sgarbi confessa: “Seguivamo un copione”


Translate this post

Traduzione

Anche la seconda edizione de “La pupa e il secchione” è terminata e tutti, sia prima che dopo che nel durante, hanno pensato che il programma fosse pilotato, a partire dagli strafalcioni delle pupe fino ad arrivare alla goffagine esagerata dei secchioni.

Ora non è più solo una voce di corridoio, ma una vera e propria certezza dato che Vittorio Sgarbi, ha confessato il “dietro le quinte” del suo ruolo nella giuria ad una nota rivista di gossip.

“Nella prima edizione del comedy-show in questione, c’era più verità perchè quatrro anni fa si è scommesso sul programma. In più lo scontro tra me e Alessandra mussolini lo può testimoniare. Anche se, ho saputo, gli autori le davano indicazioni sul voto che doveva dare, a me nessuno ha mai detto nulla. Mentre prima ogni nostro giudizio nasceva dal divertimento e dalle nostre opinioni personali, quest’anno la spontaneità non è esistita affatto!”

Quindi tutti ci avevamo visto giusto: anche la giuria seguiva una sorta di copione:

“Si, era un accordo di produzione per evitare scontri. Non ci vuole un genio per capire che stavamo tutti recitando: Claudio Sabelli Fioretti non ha mai detto nulla, Angela Sazio ha parlato ma in modo quasi impersonale, Platinette (che di solito non se ne tiene una) ha attaccato Elena Morali, ma credo che gli autori l’abbiamo rimproverata. La Parietti pensava solo a farsi vedere e io mi sono accontentato di fare il notaio.”

Tags: , , , ,

Scrivi un commento

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Altri gossip:

MyFreeCopyright.com Registered & Protected