Privacy Policy
Crea sito

Vito Conversano si racconta


Translate this post

Traduzione

Come già fatto per Virginio Simonelli, vediamo cosa ha detto di se il ballerino Vito Conversano, uno dei fuoriclasse di quest’anno, entrato titolare nella scuola con voti altissimi.

Il caso di Vito è molto particolare, come lui stesso ha ammesso nel suo primo confessionale. Infatti, ha iniziato a ballare molto tardi, (14 anni) riuscendo però con spirito di sacrificio e abnegazione a colmare gli anni che gli mancavano.

Ha cominciato a ballare quqasi per caso, grazie alla madre di una sua amica che insegnava danza e che si era diplomata al San Carlo. Proprio lei aveva notato i suoi bellissimi piedi e così l’ha invitato a provarci.

“Ho inziato a ballare danza moderna, ma non ero granché convinto. Poi ho visto un balletto classico in TV e ho capito che era quella la mia strada, anche s enon ci credevo poi molto. Ho iniziato a fare le settimane di prova, in tutte le scuole di danza della mia città per non pagare fino a quando non mi sono presentato ad un provino per il San Carlo e sono stato preso.”

Del suo carattere, Vito dice di sembrare snob perchè si estranea dal mondo.

“O mi ami o mi odi e mi prendi per uno superficiale, non ci sono vie di mezzo. Sono un tipo umile nel mio piccolo ma presuntuoso nella mia arte, perchè senza presunzione non si esige il massimo da se stessi e non si diventa grandi professionisti.”

Tags: ,

Scrivi un commento

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Altri gossip:

MyFreeCopyright.com Registered & Protected